Mondo del lavoro — 08 agosto 2013

 

Il candidato sportivo piace di piùPer l’Organizzazione mondiale della sanità, la sedentarietà è la quarta causa di decessi tra gli adulti. L’inattività fisica può portare alla depressione e provocare, alla lunga, problemi vascolari, muscolari e scheletrici, con conseguenze che mettono a serio rischio la salute. Tenersi in forma durante le giornate di lavoro, diventa allora fondamentale per stare bene.
Il primo consiglio è di non stazionare alla propria scrivania per rialzarsi solo all’ora di tornare a casa. Effettuare piccole pause, ma frequenti, e approfittate del pranzo per sgranchirsi, può dare grande giovamento. Se siete sportivi, potete  usare la pausa pranzo per andare in palestra.
Ma quello che serve di più sono i micro-movimenti. Il segreto è di non avere tutto a portata di mano sulla scrivania. La stampante e il cestino teneteli qualche metro più in là. Al collega della stanza accanto non telefonate o inviate e-mail, ma andategli a parlare di persona se avete bisogno di qualcosa. Usate le scale e non l’ascensore, provando anche a velocizzare salite e discese. Se il vostro è un grande ufficio, ogni tanto fate il percorso più lungo per raggiungere la vostra posizione. Le riunioni, se possibile, è meglio farle in piedi. Fa bene alla salute ed aiuta a non perdere tempo.
Anche le faccende più delicate non discutetele rinchiusi tra quattro mura, ma invitate clienti e collaboratori a quello che gli anglosassoni chiamano walking meeting: le migliori idee vengono all’aria aperta. Ricordate, poi, che ogni movimento è meglio di niente e che non c’è bisogno di fare grandi sudate per restare in forma. Bastano, infatti, un po’ di creatività, di pianificazione e di perseveranza. Alcuni esercizi si possono fare anche da seduti: tenere la schiena dritta, per esempio, non solo è la corretta postura, ma brucia calorie. Ogni tanto, consigliano gli esperti di fitness, stirate il collo e le spalle e tendete gli addominali.
I più volenterosi consigliano di fare dieci flessioni ogni volta che andate in bagno, di portare pesi alle caviglie e di usare manopole a molla per le mani, utili per scaricare la tensione. Lo yoga si può fare anche di fronte al monitor, così come alcuni esercizi di stretching a schiena, braccia, fianchi e gambe

 

NEWS

Le professioni del futuro

gennaio 25, 2013

La bioedilizia

dicembre 13, 2012

Il Community Manager

novembre 06, 2012

I test sul lavoro

ottobre 16, 2012

Share

About Author

admin

(0) Readers Comments

Comments are closed.