Come muovere i primi passi in azienda

E’ rivolto ai giovani alla ricerca di primo impiego, ma anche a chi vuole cambiare azienda, il libro “Come muovere i primi passi in azienda”, scritto da Andrea Castiello d’Antonio e Luciana d’Ambrosio Marri (edito da Franco Angeli).

Il libro è una raccolta di consigli utili e di osservazioni sul mondo del lavoro, che mette a frutto gli oltre vent’anni di esperienza maturati dai due autori nell’ambito della gestione delle risorse umane.

Il libro affronta tutto ciò che è la vita lavorativa quotidiana seguendo, passo dopo passo, tutte le fasi dell’inserimento lavorativo.

Per chi è appena uscito dall’università ed è alla ricerca di un lavoro, il consiglio, innanzitutto, è di non lasciarsi demoralizzare dalle inevitabili difficoltà e di continuare a studiare e aggiornarsi.

Gli autori sconsigliano di accettare la prima proposta che capita pur di lavorare. Meglio, se possibile, essere un po’ selettivi e se comunque ci si trova a fare un lavoro che non è quello che ci si aspettava, prima di cercare qualcosa d’altro, bisogna chiedersi se si siano tentate davvero tutte le strade per rendere quel lavoro il proprio lavoro.

Buona parte del libro è dedicata ai primi contatti con l’azienda. Un momento fondamentale è quando si è convocati per il primo colloquio. Anche in questo caso il consiglio è di non arrivare impreparati. L’importante è, comunque, essere sempre autentici, che non vuol dire essere spontanei al cento per cento, ma consapevoli di sé e della situazione che si sta vivendo. Per questo durante un colloquio potrebbe essere necessario limare alcuni aspetti del proprio carattere, rispondendo, però, sempre con sincerità. Il bluff alla lunga non paga.

Un ruolo importante lo ha anche il modo di rapportarsi con i dirigenti e i colleghi più anziani. Ogni persona ha un atteggiamento diverso e per questo quello che conta è avere un atteggiamento positivo e rispettoso dei ruoli.

Come muovere i primi passi in azienda

Lascia un commento

Torna su