gestione risorse umane

Il trovalavoro. Manuale di sopravvivenza

Si intitola “Il trovalavoro. Manuale di sopravvivenza”, il libro di Richard Nelson Bolles (pubblicato da Sonda). Bolles è anche l’autore di “Ce l’hai il paracadute?”, la guida al lavoro più venduta al mondo, con oltre 10 milioni di copie in 26 paesi. “Sentivo che c’era bisogno di un testo più breve e meno costoso , […]

La bioedilizia

Lo sviluppo dell’edilizia sostenibile (bioedilizia) porta con sé la richiesta di nuove figure professionali e l’esigenza, per i ruoli più tradizionali, di evolversi, per non perdere capacità attrattiva. Il green building sta sostenendo il mercato dell’edilizia e per trovare lavoro nel settore è necessario un mix di competenze a livello di pianificazione del progetto, urbanistica, […]

Assumere con i social network

Sette direttori del personale su dieci vanno su Internet per cercare profili e notizie sui candidati prima di decidere l’assunzione. Il dato emerge dall’indagine di Gidp, l’associazione dei direttori del personale. Quello che cercano i selezionatori sono soprattutto informazioni sulla personalità del candidato. Vogliono capire se il suo stile di vita è coerente con la […]

Risarcimento del danno: tassazione

Secondo la Corte di Cassazione (sentenza n. 26385 del 30 dicembre 2010), nell’ipotesi di cessazione del rapporto di lavoro dipendente, le somme percepite dal lavoratore a seguito della transazione della controversia, avente a oggetto il risarcimento del danno per illegittimo licenziamento, sono assoggettate a ritenuta d’acconto e a tassazione separata. Più in generale, la Corte […]

Perché gli ingegneri si siedono come scimpanzé…

Nel loro libro dal titolo “Perché gli ingegneri si siedono come scimpanzé e le prof parlano con le ginocchia”, (edito da Rizzoli) i coniugi Allan e Barbara Pease, psicoterapeuti australiani, svelano i trucchi per avere successo ai colloqui ed essere vincenti in ambito lavorativo. «Il modo di sedersi, di muovere le gambe sotto la scrivania, […]

Meglio il manager introverso

Secondo i risultati di uno studio di ricercatori delle business school di Harvard e Wharton, pubblicato sull’Academy of Management Journal, gli impiegati più intraprendenti lavorano meglio se guidati da un leader introverso. I capi carismatici ed estroversi funzionano meglio solo con collaboratori passivi. Un capo espansivo e assertivo non è il migliore dei capi possibili. […]

Torna su